CHAMOISic is the only (free) music festival in Italy where it is possible to listen to experimental, electronic and jazz music, in a unique landscape environment, as Chamois (1850 mt), Matterhorn valley, is the only village in Italy reachable by cableway or on foot, where cars can’t circulate.  For its 9th edition, the festival is placed in 7 villages of the region Valled’Aosta.

CHAMOISic è l’unico (free) festival italiano che colloca musica sperimentale, elettronica e jazz in un contesto naturalistico davvero d’eccezione: infatti Chamois (Ao), a 1815mt nella valle del Cervino, è l’unico comune d’Italia in cui le auto non possono circolare, raggiungibile in funivia. Giunto alla sua nona edizione, il festival si estende in 7 comuni della Valle d’Aosta.

Il Festival è organizzato da Associazione Insieme a Chamois.

“From Turin by car up in the mountains, further up by aerial lift and another chairlift I arrived finally at 2000 meters in the middle of a fantastic landscape at the mountain lake Lod for my concert. What a view, what a sound… But the festival had more stages: at the church of Chamois for a great rendition of madrigals by Vox Libera, at the marketplace for Frankie Hi NRG, at a bar for the excellent Alkaline Jazz Trio. I really enjoyed the diversity as well as the extraordinary hospitality! Thanks for the invitation”.
Frank Bretschneider (Berlin, August 2018)

“Prendo una funivia e sono dentro a un festival, musica, persone, sapori, vita.
Poi una seggiovia ed arrivo su un lago meraviglioso, con prati, tavolini, tanti ragazzi e musica. Allora prendo un’altra seggiovia che mi porta su su, fino in cima al mondo e trovo cielo, montagne innevate, orizzonti, pace. E ancora musica.
Pure le marmotte swingano qui, a CHAMOISic.”
Frankie hi-nrg mc (Agosto 2018)

“We enjoyed enormously our visit to CHAMOISic. The nearness to fantastic nature, the attentive audience and not least the fantastic crew of clever and friendly people we met all the way. Everyone went back with a big smile on their face. I recommend all my colleagues from around the world to visit this special festival”.
Jon Balke (Norway, July 2017)

“….Oggi la località è nota, agli appassionati del jazz e non solo, per CHAMOISic, il festival giunto quest’anno alla sua decima edizione (5-21 luglio), nato in alta quota e allargatosi ormai non solo alle località confinanti, ma ad altri Comuni valdostani e non, con le sue proposte di concerti all’avanguardia, tra innovazione e tradizione. Imboccata questa strada, che da sola meriterebbe il riconoscimento della Bandiera Verde, Chamois ha oggi in cantiere……”
Bandiera Verde 2019 al Comune di Chamois da Legambiente

“After my concert at Chamoisic I was approached by an older woman with a broad and warm smile, who said: “So experimental! Lovely!” I think this tells you everything you need to know about a unique and extraordinary festival!”
Fred Frith (UK/USA, 2016)

“CHAMOISic = Amazing!  What more can a musician say about a festival with such a human/community feeling and a super team and a loyal/growing audience and a gorgeous cable-ride to the town/stage, and risk-taking programming?  Amazing = thank you!”
David Moss, Denseland (Berlin, August 2016)

“CHAMOISic is a very special festival, first time I have taken a funicolar to a concert, played out doors with the beautiful view of the Alps. But more important than the beautiful surroundings is the very welcoming people who runs it, the interested and enthusiastic audience, and the brave programming.”
Eivind Aarset (Norway, 2016)

“Nestled in the Alps and accessible by cable-car CHAMOISic is a shining beacon for what a great small festival should be. Passionate organisers, and incredible setting and challenging yet engaging events received by a curious, generous audience. I’ve no idea how they have made this work but it does!”
Leafcutter John (London, 2016)

“Performing in CHAMOISic 2014 was an experience I’ll never forget; to be top of the world in that wild and beautiful mountainous setting was amazing enough, but also to be given the chance for my Ensemble to perform with the exceptionally versatile and open-minded Torino Teatro Regio Orchestra conducted by Fabio Gurian, and the spirit of generosity which permeated the festival, made it a wonderful and unique experience. Thank you CHAMOISic!”
Jocelyn Pook (Stanley Kubrick’s Eyes Wide Shut composer, London, 2016)

CHAMOISic X

Associazione “Insieme a Chamois” presenta:

Leggi tutto il Programma

Lascia un feedback ed il tuo parere sulla X edizione. Compila il form online.

Per noi è importante per migliorare la vostra esperienza in futuro.

Chamois, a 1815 di altitudine nella Valle del Cervino, è l’unico Comune d’Italia in cui le auto non possono circolare raggiungibile solo a piedi, in bici o tramite funivia. Allo stesso modo anche CHAMOISic Festival, giunto nel 2019 alla sua X Edizione, ha le sue caratteristiche di unicità. La maggior parte dei festival mira ad un pubblico: compone il palinsesto con personaggi mediatici o rappresentanti generazionali per coinvolgere culture sociali diffuse. I concerti di CHAMOISic, invece, non vanno incontro ad alcun pubblico specifico ma è il pubblico stesso ad andare incontro al festival, sperimentando su di sé il valore della resilienza raggiungendo i concerti in quota. In 10 anni di festival innestato da zero in una location nuova a ospitare un evento culturale, abbiamo capito che il pubblico è molto ricettivo, curioso e vivo, specie quando il bilanciamento di un programma è ottimizzato con una certa cura per la ricerca ma anche per il pubblico, cioè il primo fruitore ma anche motore di un processo culturale. Proprio per questo il nostro motto di partenza è stato il famoso aforisma di Oscar Wilde: “l’arte non deve mai tentare di farsi popolare. Il pubblico deve cercare di diventare artistico”. E il nostro pubblico non deve sforzarsi molto. Perché lo è.

Il tema della X Edizione è il dialogo che si è instaurato in questi anni, l’interazione tra gli artisti, il pubblico, gli abitanti, i turisti, i Comuni coinvolti, le istituzioni ed i sostenitori. Il gran finale a Chamois sarà un racconto al tempo presente… guardando al futuro! Allo stesso modo, gli eventi immersivi che lo precedono cercheranno di stabilire forme di dialogo e condivisione tramite proposte specifiche come passeggiate musicali, sonorizzazioni e concerti.

Ascolta la Playlist dei musicisti della X edizione, su Spotify ed Apple Music.

Annunci