programma 2019

X EDIZIONE – 7 – 21 LUGLIO 2019

Le Anteprima in Valle d’Aosta ed oltre

7 – 17 LUGLIO

La Magdeleine, Torino, Saint-Vincent, Valtournenche, Etroubles, Antey-Saint-André

LA MAGDELEINE (AO)

DOMENICA 7 LUGLIO

h 15:30 – Strada La Magdeleine-Chamois

“IL VIAGGIO CHE È IN TE”

ITALIA – Gian Luca Favetto (voce narrante), Martin Mayes (corno, corno delle Alpi), Gigi Biolcati (percussioni)

Una passeggiata musicale, con le parole del giornalista e scrittore Gian Luca Favetto (Marcos y Marcos, Mondadori, 66thand2, NN) e con le musiche di Martin Mayes (cornista scozzese da 30 anni in Italia, suonatore anche del corno delle Alpi) e Gigi Biolcati, percussionista poliedrico e compositore musicale. Scopri di più…

TORINO (TO)
DOMENICA 7 LUGLIO
h 14:00 – Imbarchino – Parco del Valentino

in collaborazione con Imbarchino del Valentino

SONIC PICNIC

Sonic Picnic è un incontro di appassionati di sintetizzatori, macchine sonore, strumenti acustici ed improvvisazione che si svolge in convivialità, un momento di condivisione musicale e di immersione nella natura. Un pomeriggio sonoro orchestrato da CHAMOISic sotto la conduzione di Audio HackLab, Comet e Pietra Tonale. Scopri di più…

COGNE (AO)

VENERDI 12 LUGLIO

h 17:00 – La Maison Gérard Dayné 

in collaborazione con MusiCogne – Musiche di Legno

STEFANO BLANC

ITALIA – Stefano Blanc (violoncello)

Violoncellista valdostano. Ha iniziato gli studi a 7 anni presso l’Istituto Musicale per proseguire negli anni l’approfondimento dello strumento a livello internazionale. Dal 2011 è parte dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Ha collaborato con CHAMOISic già in due edizioni; in questo concerto eseguirà un repertorio classico e contemporaneo del Novecento, come già presentato nel 2018 a Valtournenche. Scopri di più…

SAINT-VINCENT (AO)
VENERDI 12 LUGLIO
h 21:00 – Centro Congressi

FABIO GIACHINO TRIO
ITALIA – Fabio Giachino (pianoforte), Davide Liberti (contrabbasso), Ruben Bellavia (batteria)

Le musiche proposte dal Fabio Giachino Trio hanno varie sfaccettature partendo dalla tradizione jazzistica, ma con frequenti contaminazioni e sperimentazione di ritmo ed armonia. Il trio nasce dal musicista torinese, Fabio Giachino, pluripremiato a livello internazionale. Scopri di più…

VALTOURNENCHE (AO)

SABATO 13 LUGLIO

h 21:00 – Centro Congressi

TENCOFAMIGLIA

ITALIA – Emy Spadea (voce), Donato Stolfi (batteria), Nicola Meloni (pianoforte), Simone Garino (sax)

Il progetto è strutturato attorno alla cantante Emy Spadea attraverso rivisitazione del repertorio cantautorale italiano con suggestioni sonore e timbriche legate all’estetica di altre forme musicali come il trip hop, il neo soul e l’elettronica ed utilizzando il jazz come elemento amalgamante. Scopri di più…

ETROUBLES (AO)
DOMENICA 14 LUGLIO
h 17:00 – Borgo Medievale

“LA NUOVA VITA DELLE ALPI”

ITALIA – Enrico Camanni (scrittore, narratore di montagna), Martin Mayes (corno, corno delle Alpi), Gigi Biolcati (percussioni)

Una passeggiata musicale e letteraria nel Borgo Medievale di Etroubles, con le parole dello scrittore, narratore ed alpinista Enrico Camanni (Alp, Vivalda, Laterza, Domus, La Stampa, Dislivelli) e con le musiche di Martin Mayes (cornista scozzese da 30 anni in Italia, suonatore anche del corno delle Alpi) e Gigi Biolcati, percussionista poliedrico e compositore musicale. Scopri di più…

ANTEY-SAINT-ANDRE’ (AO)
MERCOLEDI 17 LUGLIO
h 21:00 Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto

BANDAKADABRA

ITALIA – Gipo Di Napoli (grancassa e facezie), Stefano Colosimo (Tromba), Giulio Piola (Tromba), Tiziano Di Sansa (Sax alto), Marco Di Giuseppe (Sax tenore), Cecio Grano (Sax tenore), Filippo Ruà (Tuba, Susafono), Giorgio Giovannini (trombone), Gabriele Luttino (rullante)

Una vera e propria marching band al suono dei fiati e delle percussioni, per rendere trascinanti i repertori dello swing, del rocksteady e del balkan. Scopri di più…

In caso di maltempo, il concerto si svolgerà allo stesso orario al chiuso presso il Padiglione Area Sportiva.

IL GRAN FINALE IN ALTA QUOTA

19.20.21 LUGLIO

CHAMOIS

Come da tradizione i concerti a Chamois si svolgeranno all’aperto dal tardo pomeriggio con il fondale della Valle e alla sera nelle locande del paese.

Si parte venerdì 19 luglio e il primo ad esibirsi sarà un artista valdostano: SUB_MODU, al secolo Romeo Sandri, autore di una musica elettronica di matrice afro-americana, tra ritmi ipnotici e richiami jazz. A seguire MELOS FILARMONICA che aprirà con la Holberg Suite (1884), capolavoro neoclassicista del compositore norvegese Grieg per poi approdare al novecento tra jazz e mondo contemporaneo con la voce di Maria Laura Baccarini che sarà ospite insieme alle composizioni del contrabbassista Federico Marchesano e alla tromba di Giorgio LI Calzi.

Sabato 20 luglio si parte con i PRANK! , un trio che suona jazz con l’energia del rock composto da Enrico Degani alla chitarra, Federico Marchesano al contrabbasso e Dario Bruna alla batteria. A seguire, in esclusiva italiana, i TAMIKREST, gruppo originario del Mali di etnia Tuareg, tra i principali rappresentanti del desert blues, corrente musicale nata dopo la rivolta Tuareg di fine anni ‘90. I Tamikrest saranno introdotti da un incontro, realizzato in collaborazione con RivoliMusica, con il giornalista John Vignola di Radio 1 e da Domenico Quirico, reporter per il quotidiano La Stampa, inviato nelle zone di guerra in Africa.

Domenica 21 luglio la band del finlandese JIMI TENOR cambierà il registro musicale a Chamois.  Potremmo azzardare che un altro grande artista finlandese, Kaurismaki sta al cinema proprio come Jimi Tenor sta alla musica, elaborando in modo estremamente personale i vari punti di contatto tra differenti linguaggi, in questo caso il rock, il jazz e la matrice africana, in bilico tra afro-beat e cocktail music. Il concerto sarà preceduto dall’esibizione in solo di MARIA LAURA BACCARINI, cantante, attrice e improvvisatrice, da anni di base a Parigi dove è voce dell’Orchestre National du Jazz.

Gli artisti che si esibiranno alla sera nelle locande di Chamois sono i già citati PRANK! venerdì 19 e l’eclettica WORLD JAM del flautista TOTI CANZONERI sabato 20 luglio con Gabriele Tommaso alla chitarra, Simone Bellavia al basso e Ruben Bellavia alla batteria.

Domenica 21 invece, per il chill-out finale, preparatevi a un viaggio musicale curato in compagnia di ALESSANDRO GAMBO e dei suoi giradischi.

Ci piace concludere con le parole di un grande studioso della montagna e delle Alpi, ENRICO CAMANNI, che presenterà a Etroubles, in compagnia della musica di Gigi Biolcati e Martin Mayes – già presenti con il giornalista e scrittore Gian Luca Favetto a La Magdeleine – “La nuova vita delle Alpi“. Sono parole poco rassicuranti, apparentemente distanti dal clima gioioso di un festival, ma molto realistiche, perché non è possibile fingere di ignorare il ruolo che ha la nostra montagna in relazione alla nostra vita.

Oggi più che mai l’allarme scende dalle Alpi. Quasi tutti i fenomeni naturali che interessano le valli e le pianure – frane, squilibri idrogeologici, alluvioni, siccità – hanno origine sulle montagne che informano le terre basse sul loro destino. Lo storico dell’Ottocento Jules Michelet sosteneva che «il destino che verrà, la sorte dell’Europa, i tempi di pace e i bruschi cataclismi che rovesciano gli imperi e travolgono le dinastie si leggono sulla fronte del Monte Bianco». Aveva ragione. Sciogliendosi i ghiacciai ci scongiurano di frenare, ripensare, correggere il modello di sviluppo, perché sono a rischio le riserve d’acqua e vacillano le certezze dell’umanità. E vacilla soprattutto la bellezza. Dopo le libere comunità medievali e le chiusure degli stati nazionali sono stati gli artisti romantici ad aprire le tendine delle carrozze per accorgersi di quanto fosse dolce il disordine alpino e quanta gioia scaturisse dal paesaggio indocile. Le Alpi rompevano le regole dell’armonia classica; erano il grido trasgressivo della geologia contro la natura conformista delle pianure. E se fosse ancora il senso della montagna? Se rimanesse quello il messaggio? Sono cambiati i tempi, i linguaggi e le generazioni, abbiamo riempito molti vuoti e dissipato troppa bellezza, ma ci restano quelle creste profilate come domande nel cielo. Ostinatamente provocanti, disobbedienti anche al nostro disincanto

Enrico Camanni

Segui l’evento su Facebook

VENERDI 19 LUGLIO 

h 17:00 – Chamois, piazza

sUb_modU

ITALIA – Romeo Sandri (elettronica)

Progetto musicale del valdostano Romeo Sandri, che coniuga la musica elettronica con i poliritmi, prossimo alle musiche tribali ed ipnotiche, ma con uno swing di matrice jazz.

h 18:00 – Chamois, piazza

MELOS FILARMONICA

ITALIA –  Melos Filarmonica (orchestra d’archi), Maria Laura Baccarini (voce), Federico Marchesano (contrabbasso), Giorgio Li Calzi (tromba)

Melos Filarmonica è un’orchestra di archi, espressione del centro di alta formazione musicale (Melos Musica). In questa occasione, ospita la cantante Maria Laura Baccarini, la tromba di Giorgio Li Calzi e il contrabbasso e le composizioni di Federico Marchesano.

h 21:30 – Chamois, Ristorante Chez Pierina

PRANK!

ITALIA – Enrico Degani (chitarra), Federico Marchesano (contrabbasso), Dario Bruna (batteria)

Enrico Degani è un giovane chitarrista tra classica e jazz tra i più apprezzati della nuova scena italiana. Affiancato da Federico Marchesano e Dario Bruna, PRANK! unisce l’energia del rock e l’impatto sonoro del noise all’improvvisazione.

SABATO 20 LUGLIO 

h 12:00 – Chamois, Rifugio Ermitage

PRANK!

ITALIA – Enrico Degani (chitarra), Federico Marchesano (contrabbasso), Dario Bruna (batteria)

L’ ‘energia del rock e l’impatto sonoro del noise all’improvvisazione.

h 16:30 – Chamois, piazza

in collaborazione con RivoliMusica

Incontro con Domenico Quirico e i Tamikrest condotto da John VIgnola

Domenico Quirico (La Stampa, Neri Pozza, Mondadori. Bollati Boringhieri, Laterza), John Vignola (Radio1), Tamikrest (Glitterbeat records)

h 17:30 – Chamois, piazza

in collaborazione con RivoliMusica

TAMIKREST

MALI / FRANCIA – Ousmane Ag Mossa (voce e chitarra), Aghaly Ag Mohamedine (djembe, percussioni, tastiere), Cheikh Ag Tiglia (basso, chitarra), Ibrahim Ag Ahmed Salim (batteria, calabash), Paul Salvagnac (chitarra)

Tamikrest è un gruppo musicale del Mali, di etnia tuareg, il cui nome può essere tradotto in unione o alleanza. Fonde la tradizione musicale del popolo tuareg con il blues, creando una connessione tra mondi grazie all’iconografia del deserto.

h 19,30 – Chamois, piazza

Cena in Piazza

Polentata organizzata da Associazione Insieme a Chamois e dalla Pro Loco

h 22:00 – Chamois, Hotel Bellevue

TOTI CANZONERI WORLD JAM

ITALIA – Toti Canzoneri (flauto, direzione) Gabriele Tommaso (chitarra), Simone Bellavia (basso), Ruben Bellavia (batteria)

Jam/concerto di improvvisazione aperta a tutti i musicisti di diverso linguaggio. Nel corso degli anni la World Jam condotta da Toti Canzoneri ha ospitato artisti di fama nazionale ed internazionale quali: M. Vitous, F. Don Moye, D. Burrel, W. Parker, E. Pieranunzi, F. Cafiso, F. Bosso, C. Actis Dato, E. Bandini, E. Cisi, Ares Tavolazzi e tanti altri.

DOMENICA 21 LUGLIO 

h 12:30 – Chamois, piazza

Pranzo in piazza

Organizzato da associazione Insieme a Chamois e Proloco

h 15:00 – Chamois, piazza

10 anni di CHAMOISic: i suoi artisti, la sua musica, il suo pubblico.

Lorenzo Mario Pucci (Assessore alla Cultura del Comune di Chamois), Filippo Uecher (Presidente dell’Associazione Insieme a Chamois), Laura Strocchi, Fabio Battistetti, Giorgio Li Calzi (CHAMOISic), Marco Maiocco (Il Giornale della Musica), Alessandro Gambo (Jazz is Dead), John Vignola (Rai Radio 1)

h 16:00 – Chamois, piazza

MARIA LAURA BACCARINI

ITALIA – Maria Laura Baccarini (voce)

Solo vocale della cantante ed attrice italiana che da anni vive a Parigi dedicandosi all’improvvisazione (è voce solista dell’Orchestre National du Jazz) e opera su progetti teatral-musicali

h 17:00 – Chamois, piazza

JIMI TENOR & BAND

FINLANDIA – Jimi Tenor (voce, sax, flauto, tastiere), Ekow Alabi Savage (batteria), Richard Koch (tromba), Uli Kempendorff  (sax baritono), Niko Meinhardt (tastiere)

Jimi Tenor è un compositore e polistrumentista finlandese che prende il nome dal suo strumento preferito, il sassofono tenore. Ha avuto sinora una carriera poliedrica tra avanguardie, riscoperta della musica cocktail ed ibridazione tra musiche di mondi lontani.

h 18:30 – Chamois, Bar Funivia

ALESSANDRO GAMBO

ITALIA – Alessandro Gambo (giradischi)

Disc Jockey con le lettere maiuscole ed appassionato di musica a 360 gradi, oltre che direttore artistico di Jazz Is Dead e Varvara. La sua selezione musicale chiuderà il Festival attraverso un appassionante viaggio musicale.

I concerti pomeridiani in caso di maltempo si terranno allo stesso orario presso l’Hotel Maison Cly, a Chamois, a pochi passi dalla Piazza. Maggiori informazioni…